Idea Tourism Magazine

Food & Wine

Le Chiocciole di Cherasco: un metodo di allevamento che garantisce qualità

Le lumache nascono e crescono all’aperto completando il proprio ciclo vitale in maniera naturale, alimentate con la vegetazione che cresce all’interno dei recinti.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Le Chiocciole di Cherasco sono gasteropodi che fanno parte dei prodotti tipici della provincia di Cuneo.

Condividi

Caratteristiche

Le Lumache di Cherasco appartengono alle specie Helix pomatia e Helix aspersa. La prima è di grossa taglia, con conchiglia globosa e resistente, di altezza compresa tra 39 e 43 mm e di diametro compreso tra 38 e 45 mm. Il guscio ha un colore fulvo-rossastro, il corpo ha un volume sviluppato di colore bianco-giallastro. La Helix aspersa ha una conchiglia ampia, globosa, con striatura fine, di altezza tra 29 e 33 mm e diametro tra 32 e 38 mm. Il colore di fondo è giallo o grigio, il corpo ha una lunghezza di 5-6 cm e presenta un colore che va dal grigio-giallastro al nero-verdastro, con una linea pallida sul dorso. Queste lumache vengono allevate a ciclo biologico completo all’aperto, con alimentazione esclusivamente vegetale.

Area di produzione

I principali allevamenti sono diffusi in provincia di Cuneo e anche in provincia di Torino, nelle aree di pianura e di collina fino a un’altitudine di 800-900 metri. I terreni maggiormente utilizzati sono quelli dotati di irrigazione o di forte umidità naturale.

Storia

L’allevamento a ciclo biologico completo delle lumache Helix ha iniziato a svilupparsi all’inizio degli anni ’70. Dalle tradizionali “lumachiere” (piccoli recinti con i molluschi in attesa di essere consumati), si è passati con l’esperienza e la sperimentazione attuata dall’Istituto Internazionale di Elicicoltura di Cherasco, sorto nel 1972, a veri e propri allevamenti a ciclo biologico completo suddivisi in reparti e con alimentazione specificatamente selezionata. Con lo sviluppo degli allevamenti nasce nel 1978 l’Associazione Nazionale Elicicoltori di Cherasco che raccoglie e raggruppa molti produttori e provvede a marchiare le lumache prodotte dai propri soci con il marchio Helix. A Cherasco opera inoltre l’Istituto Internazionale di Elicicoltura che svolge attività di assistenza e formazione agli operatori e di promozione del prodotto.

Condividi l'articolo

Articoli correlati