Idea Tourism Magazine

Eventi

Fiera Nazionale del Bue Grasso

A Carrù è iniziato il conto alla rovescia. Si parte giovedì 12 dicembre.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Condividi

Sono giornate intense per la città di Carrù: la Fiera Nazionale del Bue Grasso, porta fermento nei preparativi – che iniziano molti mesi prima – fino al momento conclusivo della mostra zootecnica e della premiazione che quest’anno avrà il suo momento più importante domenica 15 dicembre.

Perché dietro i momenti di festa e i numerosi appuntamenti – che quest’anno iniziano già giovedì 12 dicembre – c’é una macchina precisa e attenta, che mette ogni tassello al suo posto per raggiungere e superare gli obiettivi che da sempre la  Fiera Nazionale del Bue Grasso di Carrù si pone, ossia quello di essere una grande vetrina per il territorio e le sue eccellenze, prima fra tutte la Razza Bovina Piemontese che è la protagonista assoluta della kermesse, da oltre cinque secoli tra tradizione ed innovazione.

La Razza Piemontese è la prima razza autoctona italiana dal punto di vista numerico delle consistenze.

Il fatto che sia così diffusa e abbia mantenuto le consistenze nel tempo, è dovuto al fatto che è una razza che ha sempre soddisfatto le esigenze di tutta la filiera, a partire dagli allevatori, passando dai macellatori, dai macellai e infine del consumatore.

In occasione della presentazione della 109esima edizione della Fiera Nazionale del Bue Grasso – che si terrà sabato 23 novembre alle 16.30 presso il Palazzo Municipale del Comune di Carrù – l’Amministrazione consegnerà una targa alla Pro Loco, alla persona del presidente Gino Nasari, e al dottor Guido Garnero dell’Anaborapi.

Condividi l'articolo

Articoli correlati