Idea Tourism Magazine

Eventi

Orizonte, un viaggio senza tempo

Orizonte è il titolo del progetto editoriale di Francesca Marengo che verrà presentato insieme alla storica dell’arte Emanuela Genesio venerdì 13 dicembre 2019 da Alec, Associazione Alec Gianfranco Alessandria, ad Alba in Via Vittorio 30 alle ore 21.00.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Condividi

Orizonte racconta, servendosi di immagini e testi, il viaggio che portò Ettore e Federico Craveri a percorrere per mari e per terra varie regioni delle Americhe centro settentrionali del XIX secolo. L’esotico, l’incontro con l’altro, lo stupore del diverso o la nostalgia di una terra da poter chiamare casa sono i temi che si dipanano da quei testi e dalle fotografie pubblicate nel volume Orizonte.

Il progetto editoriale di Francesca Marengo, orchestrato dalla grafica di elyron, Roberto Necco, nasce nella casa natale dei fratelli Craveri, il Museo Civico Craveri di Scienze Naturali di Bra. Il Museo ad oggi raccoglie, oltre alla collezione naturalistica degli esploratori Craveri, le tracce del loro viaggio americano: oggettistica, documenti storici e in particolar modo i diari di viaggio di Federico e Ettore, racconto quotidiano delle esplorazioni, che ammontano a più di duemila pagine.

Questi testi, selezionati e rielaborati, sono raccolti in Orizonte e accostati a materiale fotografico vario, tratto dal ritrovamento di una raccolta dimenticata di fotografie dell’epoca e da immagini nuove, sintesi della collezione naturalistica del museo.

Il 13 dicembre, Emanuela Genesio e Francesca Marengo propongono il racconto di quel viaggio senza tempo, sostando su alcune letture dei taccuini pubblicati nel testo, commentando le fotografie d’archivio poeticamente rielaborate da Francesca. Insieme alla visione di alcuni di questi lavori esposti nella sede dell’Associazione Alec, il pubblico potrà ascoltare la colonna sonora del giovane fotografo e compositore di musica elettronica Matteo Nisticò, che ha creato un altrettanto visionario correlativo musicale del viaggio dei fratelli Craveri.

Condividi l'articolo

Articoli correlati