Idea Tourism Magazine

Eventi

I risultati del 32° Raduno Aerostatico Internazionale dell’Epifania

Ecco i risultati del 32° Raduno Aerostatico Internazionale che si è svolto dal 4 al 6 gennaio a Mondovì.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV
INFO E CONTATTI WEB: www.aeroclubmondovi.it FACEBOOK – INSTAGRAM: aeroclubmondovi HASHTAG UFFICIALE: #mondovìvola

Condividi

Le gare del 32° Raduno Aerostatico Internazionale dell’Epifania di Mondovì sono state vinte dal pilota Kenneth Karlstrom (UK) “condottiero dei cieli” a bordo della mongolfiere “Virgin”. La premiazione si è svolta la sera di lunedì 6 gennaio, al termine della tradizionale cena di gala fra i piloti che chiude la manifestazione.

Al 2° posto si è classificato Andrew Holly (UK), il pilota che guidava il pallone a forma speciale “Tall Steve” (il pinguino – che, fra l’altro, nel pomeriggio di domenica 5 gennaio è decollato dal centro storico di Mondovì Piazza). Al 3° posto, l’italiano Marco Giomi (di Capannori). Al 4° posto, e primo fra i piloti di Mondovì, Giorgio Bogliaccino; dietro di lui, 5° posto,il presidente dell’Aeroclub Mongolfiere di Mondovì Gianfranco Curti.

Sono stati poi assegnati due riconoscimenti speciali, entrambi in base ai risultati ottenuti nelle gare che avevano come bersaglio i giardini del Belvedere di Mondovì Piazza ai piedi della Torre civica. Quest’anno le gare “alla Torre” sono state ben tre: tutte le mattine, infatti, uno dei bersagli era stato posizionato lì!

Il primo riconoscimento speciale è il tradizionale “Trofeo Memorial Bongioanni” (messo in palio dal monregalese Edmondo Bongioanni in memoria dei genitori), assegnato al pilota che ha ottenuto il miglior risultato singolo assoluto nei 3 task: il monregalese Giovanni “John” Aimo. Il pallone di Aimo è stato anche protagonista di un volo molto speciale, nel pomeriggio di sabato 4 gennaio: il suo “air-chair-duo”, mongolfiera senza cesta ma con un sedile per piloti disabili, è decollato dal centro storico di piazza Maggiore portando con sé l’atleta Francesco Santamaria, in collaborazione con l’Associazione “Discesaliberi” che, fra pochi giorni, lavorerà all’organizzazione della tappa italiana della Coppa del mondo paralimpica di sci alpino a Prato Nevoso.

Il secondo è un riconoscimento offerto da “Oreficeria Canale” di Mondovì, assegnato al pilota che è riuscito a raggiungere il bersaglio in tutte e tre le gare su Piazza e che ha ottenuto la miglior somma di risultati: il premio è andato a Kenneth Karlstrom, che porta così a casa ben due trofei.

Condividi l'articolo

Articoli correlati