Idea Tourism Magazine

Arte & Cultura

Palazzo Salmatoris di Cherasco accoglie le opere di Sergio Unia

Sabato 15 febbraio, alle 16, sarà inaugurata la mostra di Sergio Ùnia “Ri-Cercare La figura infinita Sculture e disegni”.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Condividi

Nato a Roccaforte di Mondovì, Ùnia si è trasferito giovanissimo a Torino. Qui è entrato in contatto con gli ambienti artistici della città. Nel 1970 segue i liberi corsi di nudo all’Accademia Albertina, l’anno seguente realizza la sua prima mostra personale. Da allora è un crescendo, il suo lavoro si intensifica e si evolve, privilegiando la scultura, che diventa il centro dei suoi interessi. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche, spaziando dal Piemonte alla Valle d’Aosta. Nel 2011 è invitato da Vittorio Sgarbi a partecipare alla biennale di Venezia. Nel marzo 2013 è stato nominato accademico ad honorem della Pontifica Insigne Accademia di Belle Arti e Lettere dei Virtuosi, sezione scultura. Ha all’attivo oltre 160 esposizioni personali in tutto il Paese e all’estero.  

L’arte di Ùnia indaga la figura umana, soprattutto il mondo femminile: attenzione ai dettagli e una grande carica espressiva sono le caratteristiche che rendono uniche le sue statue. 

Grande scultore, disegnatore raffinato e intenso, interpreta con dolcezza, spontaneità e forte valenza espressiva l’universo femminile e giovanile, alla ricerca della grazia, dell’armonia e della vita che pulsa.

La rassegna di Palazzo Salmatoris sarà visitabile, a ingresso libero, fino al 13 aprile dal mercoledì al venerdì dalle 14,30 alle 18,30, sabato e domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30. L’inaugurazione sarà sabato 15 febbraio alle 16.  

Condividi l'articolo

Articoli correlati