Idea Tourism Magazine

Eventi

#COndiVIDiamo: raccontare la vita al tempo del Coronavirus

Video, foto, disegni e testimonianze: due contest per sentirci vicini. Diventeranno documentario e mostra.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Info: Città di Bra – Ufficio Relazioni con il Pubblico
tel. 0172.438281 – urp@comune.bra.cn.it

Condividi

Emergenza globale, strade deserte, quotidianità stravolta, pensieri,
piccole grandi storie, timori e speranze. Non sappiamo quanto finirà
l’emergenza da Coronavirus, ma è certo che ciò che stiamo vivendo oggi
segnerà l’esistenza di ciascuno di noi, oltre che della nostra società.
Un giorno tutto questo andrà ricordato. Per farlo chiediamo il vostro
aiuto: il Comune di Bra, in collaborazione con Stuffilm, l’Università di
Scienze Gastronomiche e la web radio Braontherocks, lancia due
iniziative per condividere testimonianze che raccontino quello che
stiamo vivendo e come lo stiamo vivendo.

  • Il primo contest, rivolto prevalentemente ai cittadini braidesi, è l’invito a condividere sui social network foto, disegni, pensieri e poesie con l’hashtag #COndiVIDiamoBra: un modo per sentirci più vicini e uniti, attraverso il personale sguardo di ciascuno su questo momento così difficile e sulle emozioni che porta con sé. Un archivio di storie e momenti, da trasformare poi in esposizione pubblica. L’invito è rivolto a tutti: a chi è a casa dal lavoro e a chi è chiamato a continuare fare del proprio meglio perché il Paese non si fermi, ai ragazzi e alle scuole, a chi è all’estero e a chi è in prima linea come operatore sanitario, dell’emergenza o volontario. Come fare? Posta sulle tue pagine Facebook o Instagram il tuo racconto (per immagini, parole o colori) di questi giorni con il tag #COndiVIDiamoBra e tagga i profili social del Comune di Bra (@comunebra).
  • La seconda iniziativa, che parte da Bra per allargarsi a livello globale, è dedicata alla raccolta di testimonianze VIDEO, frammenti di vita ai tempi del Coronavirus che diventeranno – quando saremo fuori da questa emergenza – un documentario della collettività a cura della casa di produzione Stuffilm. Raccontate, utilizzando qualsiasi mezzo (smartphone, videocamere, fotocamere), come state vivendo la quarantena, come vi allenate a casa o come vi tenete in contatto con i famigliari e amici. Se dovete uscire di casa, esclusivamente per una delle giuste motivazioni previste dal decreto e nel rispetto delle prescrizioni, filmate la città questo momento: le vie vuote, le persone con le mascherine nei supermercati, le code fuori dagli alimentari, il lavoro al tempo del Covid. Se siete in una grande città, che solitamente siamo abituati a vedere invasa da turisti, inviateci le riprese di come appare ai vostri occhi. Coinvolgete amici e contatti lontani, per uno sguardo il più possibile collettivo di questo momento storico. Come fare? Invia i video via mail o wetransfer a info@stuffilm.com, via whatsapp al numero 392.3386221 o su Facebook e Instagram alla pagina “Stuffilm”.

Alcuni consigli utili per le riprese:
– invia video e non foto;
– l’audio è importante. Cerca di non parlare sopra alle riprese che stai
facendo;
– cerca di filmare delle storie che raccontino questa situazione di
quarantena, l’ironia è ben accetta ma anche e soprattutto la serietà;
– accertati sempre che, nel caso riprendessi delle persone in volto di
avere la loro autorizzazione (basta che alla fine delle riprese loro
dicano in video il loro nome, cognome e che ti autorizzano ad utilizzare
il video);
– auto-interviste e interviste sono ben accette;
– inviaci anche delle riprese video delle “uscite con gli amici virtuali
via Skype”: sono contenuti preziosi.

Condividi l'articolo

Articoli correlati