Idea Tourism Magazine

Eventi

Il Laboratorio di Resistenza Permanente della Fondazione E. di Mirafiore

Una chiamata a raccolta virtuale, rivolta agli amici e alla comunità di pubblico della Fondazione: in un breve video, leggere pagine di Resistenza che amiamo di più.

Pubblicato il

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo
Idea Web TV

Per info:
Fondazione E. di Mirafiore
Via Alba 15 – Serralunga d’Alba (CN)
Anna Funtò – 377.7034360
info@fondazionemirafiore.it

Condividi

I contributi video saranno raccolti e pubblicati in pillole sui canali social della Fondazione durante tutta la giornata del 25 aprile.

La giornata del 25 aprile sarà anticipata da altri due incontri online:

– venerdì 17 aprile, ore 17:30, Telmo Pievani & Oscar Farinetti

– sabato 18 aprile, ore 18:00, Federico Quaranta

in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione

Cari Amici,
La tradizione vuole che ogni anno la Fondazione Mirafiore organizzi una grande festa partigiana in occasione del 25 aprile. Per ovvie ragioni, quest’anno la tradizione non potrà essere rispettata alla lettera, ma la Fondazione non vuole perdere l’occasione di celebrare – in un momento storico che ne ha particolare bisogno – la festa della Liberazione.

Proprio per ribadire la vicinanza al suo pubblico e per mantenere l’impegno con la Memoria, quest’anno la Fondazione ha deciso di lanciare un’iniziativa molto particolare: un invito a raccontare, tutti insieme e in prima persona, storie di Resistenza e grandi pagine della letteratura, come abbiamo sempre fatto nel Bosco dei Pensieri.

L’invito è stato rivolto a diversi amici della Fondazione (tra i tanti, oltre a Oscar Farinetti, hanno già dato la loro adesione Gianrico Carofiglio, Giuseppe Cederna, Enrica Tesio, Omar Pedrini, Vladimir LuxuriaEnrico Mentana, Francesca Fagnani, NadaAntonio Armano, Fredo Valla) ma è pensato in particolare per la straordinaria comunità del suo pubblico: registrare un video – della durata massima indicativa di 2 minuti – nel quale si leggono le pagine della letteratura che meglio hanno raccontato atti di Resistenza.

Potrete inviare i video via mail a info@fondazionemirafiore.it entro lunedì 20 aprile, di modo che la Fondazione abbia poi il tempo di trasformarli in pillole tematiche, che verranno pubblicate sui canali social della Fondazione durante la giornata di sabato 25 aprile. Vi raccomandiamo di registrare i video tenendo il telefono in orizzontale e avendo cura di avere uno sfondo colorato, non bianco.

“PILLOLE DI RESISTENZA” è il titolo che abbiamo voluto dare a questa iniziativa, mettendo insieme lettori più noti e normali cittadini che hanno a cuore il concetto di libertà anche in questi tempi non belli che della libertà ci hanno improvvisamente privato. E’ il nostro modo per affiancarci alla grande manifestazione virtuale voluta dall’amico Carlin Petrini #IORESTOLIBERO alla quale senz’altro e idealmente rimandiamo con l’invito a fare un’offerta. Il 25 aprile resta, anche oggi e per sempre, una data fondante della nostra democrazia e del nostro essere italiani ed è importante ricordarla anche se ci è impossibile farlo in presenza.

Un’iniziativa aperta a tutti, un modo diverso per stare insieme in un momento in cui la distanza fisica è, sì, fondamentale, ma la vicinanza di spirito non deve venire meno. Perché la Resistenza passa anche e soprattutto dalle piccole azioni individuali, oggi più che mai.

Il Laboratorio di Resistenza è online

La Fondazione ha spostato la sua attività online per non fermarsi neanche durante l’emergenza.

Come già anticipato, il primo appuntamento, in programma
venerdì 17 aprile 
alle 17.30 è una lezione a due voci:
un dialogo tra Telmo Pievani e Oscar Farinetti intitolato “La serendipity umana”.

È già stato fissato anche un secondo incontro virtuale:
sabato 18 aprile
, alle 18.00
Federico Quaranta terrà una lezione molto particolare: un viaggio attraverso i tesori italiani.

Federico Quaranta, autore di “Terra” (Sperlink &Kupfer), da anni gira l’Italia per raccontarne la bellezza e i sapori, scoprendo che, dietro i prodotti d’eccezione che la nostra terra ci regala, si nascondono storie altrettanto eccezionali. Uomini e donne che hanno rifiutato di abbandonare i luoghi di origine, i mestieri antichi, la coltivazione di piante locali poco richieste o l’allevamento delle specie autoctone, e hanno scelto di restare e valorizzare secoli di conoscenza. Da soli, con il cuore al passato e l’occhio al futuro, si sono impegnati a riportare in vita le tradizioni e a consegnarle a noi oggi, forti e produttive. Come ha fatto Walter che, ripiantando un vitigno dimenticato dei Colli Tortonesi, produce uno dei migliori vini bianchi al mondo; o Luigi, uno degli ultimi maestri d’ascia di Genova, che sta trasmettendo il suo sapere a Kamal; o Manuel che crea un rarissimo pecorino in anfora. Da vero cantastorie, Federico Quaranta li ha incontrati, ha lavorato con loro e si è fatto raccontare le scelte di vita, in direzione ostinata e contraria, dimostrando che, con intelligenza e sensibilità, è possibile crescere in sintonia con la natura, amando e conservando – anziché distruggere – il nostro territorio. Oggi più che mai queste storie vanno raccontate e celebrate.

Entrambi gli incontri si terranno in diretta sulla pagina facebook della Fondazione Mirafiore.

Non è necessaria alcuna forma di prenotazione.

Ricordiamo che rimane attivo anche il canale YouTube – Mirafiore TV – nel quale sono disponibili le registrazioni di una selezione di incontri passati. Il tempo da trascorrere a casa può essere una buona occasione per scoprire – o rivedere – questo piccolo patrimonio di contenuti, che sarà anche al centro di una programmazione ad hoc sui profili social (Facebook e Instagram) della Fondazione.

Vi daremo ulteriori aggiornamenti sulle attività della Fondazione sul nostro SITO, sulle pagine social e tramite la newsletter, nella speranza di poter tornare presto ad essere un luogo anche fisico di inncontri e dialogo.

Condividi l'articolo

Articoli correlati