La provincia di Cuneo: terra di pianura, colline e montagne

Torna al magazine

Tutti gli articoli

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo

Una zona che offre molteplici motivi d’interesse che vanno dallo splendore di una natura intatta, alle importanti tracce della storia e dell’arte, dalle tradizioni culturali locali, alle gustose e quanto mai apprezzate prelibatezze dell’enogastronomia.

Nella provincia c’è tutto (a parte il mare, che però è molto vicino): ci sono le montagne splendide, verdissime d’estate, ci sono le stazioni sciistiche di Limone, Artesina, Frabosa, Prato Nevoso, Pontechianale, le Terme a Lurisia, Garessio, Valdieri, Vinadio, i rifugi alpini e i sentieri attrezzati della GTA (Grande Traversata Alpina), le città d’arte, Saluzzo in testa, i castelli e le torri, le chiese ricche di affreschi anche negli angoli più sperduti, le colline di Langhe e Roero. C’è soprattutto la grande scoperta dell’enogastronomia come fondamentale richiamo turistico. Nella Granda si mangia e si beve benissimo: il tartufo, la splendida cucina, i grandissimi vini, costituiscono un richiamo potentissimo.

Valle Varaita

L’intento di questo numero è quello di portare a conoscenza non solo degli stranieri, sempre più numerosi nelle nostre zone, ma anche degli stessi cuneesi, il maggiore approfondimento della storia, della cultura, del paesaggio di questo lembo sud-occidentale del Piemonte. 

In queste pagine divise per zone di appartenenza saranno presentate le città e i paesi della provincia di Cuneo, segnalate ognuna con la propria mappa e raccontate attraverso il passato storico, le bellezze paesaggistiche e i monumenti da vistare, nonché spunti sulle le numerose industrie e attività commerciali che ne costituiscono il tessuto socio-economico.

Una guida insomma che offre proposte di itinerari turistici, che dalle dolci colline di Langa e Roero, esplori la produttiva pianura del Fossanese e del Saviglianese, fino alle numerose valli alpine del Cuneese, del Monregalese e del Saluzzese, visitabili sia in estate, sia in inverno. 

Condividi l'articolo