Alta Langa: la Tonda Gentile

Torna al magazine

Tutti gli articoli

Alto contrasto Aumenta dimensione carattere Leggi il testo dell'articolo

Le colline dell’Alta Langa, ricche di boschi, danno origine a numerosi prodotti come le prelibate Nocciole Piemonte Igp.

L’Alta Langa è una delle tre aree in cui si può suddividere il territorio delle Langhe, situato a cavallo delle province di Cuneo e di Asti, vicino a Monferrato e Roero, e costituito da un esteso sistema collinare definito dal corso dei fiumi Tanaro, Belbo, Bormida di Millesimo e Bormida di Spigno.

Le colline dell’Alta Langa, ricche di boschi, danno origine a numerosi prodotti come le prelibate Nocciole Piemonte Igp, considerate dagli utilizzatori le migliori al mondo; delicati formaggi, parte integrante della storia e delle tradizioni delle Langhe; funghi, tartufi di eccezionale qualità; mieli dal gusto inimitabile e grandi vini.

Là, dove i noccioleti prendono il posto delle vigne, iniziano le panoramiche e romantiche colline dell’Alta Langa.

Qui la vista si perde tra vallate e pascoli, campi e boschi, filari di Dolcetto e Moscato, silenziosi paesini, strade poco trafficate, ideali per percorsi in bici e trekking, alla ricerca dei luoghi del gusto, della tradizione e della cultura.

Su queste stesse colline sono state ambientate molte delle opere di Cesare Pavese e Beppe Fenoglio. Quest’ultimo, in particolare, ha reso l’Alta Langa, la sua storia e la sua gente protagoniste di romanzi e racconti. La “Malora” resta scolpita nella memoria di tutti, ma la tenacia della gente di qui è riuscita nei decenni a sconfiggerla e a creare un benessere diffuso, grazie soprattutto al suo prodotto principe che è la nocciola. 

Ovunque in Alta Langa si coltiva la nocciola Tonda e Gentile del Piemonte, IGP dal 1993, resa famosa dai prodotti della Ferrero di Alba ed apprezzata per la consistenza, il sapore delicato, la dolcezza, l’aroma intenso e persistente, che esalta la percezione della frutta a nocciolo, l’eccellente pelabilità, la buona resa e la lunga conservabilità.

Frutto nobile, ricercato, di grande eccellenza, la “Tonda Gentile” non è solo protagonista nella pasticceria d’élite piemontese, ma viene utilizzata dai grandi cuochi anche nella cucina salata, in abbinamento a piatti tradizionali come l’arrosto o in più ardite combinazioni con pasta, formaggi e salumi. 

A Cortemilia per sapere tutto sulla nocciola ci si può rivolgere alla Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa, fondata nel 2000, che fa cultura e organizza eventi per valorizzare e promuovere questo frutto.

Tra i tanti ottimi formaggi prodotti in Alta Langa ci sono molto rinomati quelli di pecora, perfettamente adattata ai pascoli dell´alta Langa dove crescono spontaneamente erbe e fiori che conferiscono al latte un gusto e un profumo inimitabili.  La pasta é umida e morbida, priva di occhiatura e di colore bianco avorio nel formaggio giovane, più compatta e scagliosa, di colore dorato in quello maturo.

La zona si distingue anche per la sua rinomata produzione vinicola: celebri in tutto il mondo sono i vini, prodotti dalle cantine site nei territori della Langa, bianchi, rossi e da dessert o l’Alta Langa Brut, simbolo dello spumante italiano.

Altrettanto celebri sono il Tartufo bianco di Alba, per il quale ogni anno nella omonima località si tiene una fiera appositamente dedicata che richiama numerosissimi visitatori anche da oltre confine e che ormai è diventato il fulcro del turismo di questa zona, ed il Tartufo nero estivo dell’Alta Langa.

Condividi l'articolo